PRODOTTI PRATO Barenbrug -5% | Codice: greenterest-05  Solo fino al 11/09!

I tipi di concime

INDICE

La cura del prato e delle piante è fondamentale per assicurarne lunga durata. Una corretta concimazione favorisce la crescita e lo sviluppo del manto erboso e della vegetazione, per cui è importante scegliere i tipi di concime adatti.

Il concime è composto da una o più sostanze di origine naturale o chimica, il cui scopo è quello di nutrire le piante e migliorare il terreno che le ospita.

Generalmente, la pianta assorbe i nutrienti del terreno, ma in alcuni casi questo può esserne povero. Attraverso la concimazione si forniscono alla pianta e al suolo tutti gli elementi necessari.

Le funzioni svolte dai concimi sono diverse e dipendono anche dalla specificità del prodotto, ad esempio, per i concimi per prati si possono usare  quelli con azione correttiva o con un alto livello di acidità. Questi sono adatti come concime autunnale per prato, si utilizzano per eliminare il muschio dal manto erboso e da altre infestanti.

Andando nel dettaglio, possiamo fare la seguente distinzione:

  • Concimi: conferiscono al terreno le sostanze nutritive utilizzate dalle piante
  • Ammendanti: qualsiasi tipo di concime naturale o sintetico, in grado di fornire alle piante uno o più elementi necessari per la crescita e lo sviluppo.
  • Correttivi: contengono sostanze in grado di modificare e migliorare le caratteristiche del suolo.

Concimi organici e chimici: differenze

I concimi organici hanno una composizione variegata, sono prodotti che contengono sostanze organiche che servono a migliorare l’impasto del terreno. Si decompongono rilasciando nel terreno i Sali minerali fondamentali alle piante per svilupparsi.

Sono costituti da terriccio di compostaggio e di foglie, deiezioni di animali, corna, unghie, rocce molto ricche di minerali e tricoderma.

Il concime organico minerale, inoltre, migliora la composizione del suolo, per permettere alle piante di sviluppare facilmente le radici.

I concimi chimici sono costituti da tutti i Sali minerali che servono alla pianta per crescere, si tratta di mix realizzati ad hoc per diverse esigenze di sviluppo.

Ad esempio, il concime universale liquido resta nel terreno per un periodo di tempo breve, in genere per  2/3 annaffiature, durante il quale apporta  potassio, fosforo e azoto. È sempre importante non eccedere con le quantità e seguire le indicazioni del produttore.

In commercio sono disponibili diversi tipi di concime, ne elenchiamo qualcuno:

  • concime vigneto
  • concime a base di calcio
  • concime biologico per orto
  • concime magnesio
  • concime sangue di bue
  • concime misto organico

Questi sono solo alcuni dei prodotti organici e chimici reperibili, anche in base a finalità di utilizzo specifiche, come la concimazione del vigneto e dell’orto.

Elementi nutritivi

Ogni pianta deve avere il giusto bilanciamento di fosforo, azoto e potassio, tre elementi nutritivi fondamentali per il suo sviluppo.

  • Fosforo: stimola la crescita dell’apparato radicali
  • Azoto: favorisce la crescita delle foglie, del fusto e la produzione di clorofilla
  • Potassio: indicato per rafforzare fiori e frutti

Composizione dei concimi

I concimi sono disponibili in varie forme, bisogna sceglierli valutando il tipo di utilizzo, tenendo conto delle caratteristiche del terreno e del tipo di piante.

Troviamo il concime in granuli, in polvere,  in stick e in forma liquida, da poter utilizzare in vaso e in terra. Sono disponibili anche concimi liquidi da diluire in acqua, oppure, quelli che vengono irrogati direttamente sulla pianta (fertilizzanti fogliari).

Concimi a lenta cessione e cessione controllata

Un’altra distinzione molto importante è quella tra concimi a lenta cessione e cessione controllata. Queste denominazioni presenti sull’etichetta dei prodotti, indicano il tempo di rilascio degli elementi nutritivi.

I concimi a lenta cessione si distinguono in:

  • Prodotti organici naturali: letame, sangue secco, corna, unghie, urea, etc…
  • Prodotti sintetici, prodotti organici a lenta solubilità (isobutylidene-diurea o Fosfato ammonico di magnesio)

I concimi a cessione controllata, invece, sono ricoperti da materiali come il polietilene, le resine acriliche, cere, latex o zolfo che, evitano che il fertilizzante sia subito reso solubile e arrivi nell’immediato alla pianta.

Per evitare di commettere errori nella scelta del concime per, prato, orto, vigneti e altre tipologie di vegetazione, è consigliato verificare le indicazioni del produttore o leggere le singole schede informative delle piante.

Condividi questo Post!

SUPERIORE
ACCOUNT
Lista dei Desideri

Login

Creare un account

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy

Recupero della password

Hai perso la password? Per favore inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai un link per creare una nuova password via e-mail.

Carrello 0

VISTI DI RECENTE 0